17maggio2019

Milano, 17 maggio 2019 – Due classi del Liceo Artistico “Caravaggio” di via Padova a Milano e i relativi docenti sono state le protagoniste di un pomeriggio a contatto con il mondo dell’Arte per ammirare il Cartone preparatorio della Scuola di Atene di Raffaello Sanzio “La Filosofia”, che dopo un’imponente opera di restauro è visibile in una sala dedicata della Pinacoteca Ambrosiana. 

L’iniziativa coniuga i due accordi che Fondazione Fiera Milano ha stipulato con l’Ambrosiana e con Fondazione Cariplo che prevedono da una parte la valorizzazione del Cartone di Raffaello e la promozione delle attività previste per le celebrazioni del V° centenario dalla morte del genio fiorentino; e dall’altra la partecipazione al Programma QuBì - La ricetta contro la povertà infantile - destinato a sostenere progetti di quartiere per contrastare la povertà dei bambini e dei ragazzi nella città di Milano che vede Fondazione Fiera Milano collaborare insieme a Fondazione Cariplo, Fondazione Vismara, Intesa Sanpaolo e Fondazione Enrica e Romeo Invernizzi.

A spiegare agli studenti del Caravaggio la storia, i misteri e la complessa operazione di restauro del Cartone le guide dell’Ambrosiana, che hanno dapprima ripercorso le vicissitudini che hanno portato l’opera di Raffaello nelle sale della Pinacoteca, quindi tutto ciò che è stato necessario per restituirla al suo antico splendore e posizionarla nella sala, appositamente realizzata, nella quale rimarrà esposta al pubblico.

Un saluto alle due classi da parte di Monsignor Marco Ballarini, Prefetto della Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Paola Pessina, Membro della Commissione Centrale di Beneficenza di Fondazione Cariplo, e Monsignor Alberto Rocca, Direttore della Pinacoteca e Fabio Storer, Responsabile Comunicazione di Fondazione Fiera Milano.

Abbiamo voluto – spiega Monsignor Marco Ballarini - che questa opera straordinaria fosse davvero per tutti. Dopo questo incontro con i ragazzi del liceo Caravaggio ne seguiranno altri con carcerati e persone in situazione di particolare disagio. Privare della bellezza chi è già stato privato di tante cose dalla vita sarebbe un delitto. Per me personalmente, poi, incontrare dei ragazzi di liceo è sempre una festa, mi fa tornare a ormai 25 anni fa quando "litigavo" con loro quasi tutti i giorni. 

“La cultura è un cibo che nutre – aggiunge Paola Pessina - che fa crescere le persone, sul piano personale. È importantissimo offrire occasioni che avvicinino i giovani all’arte. Riteniamo che sia un potente strumento ed è sbagliato pensare che i ragazzi non siano interessati all’arte e alla cultura. Il progetto legato al cartone di Raffaello lo dimostra.” -aggiunge Paola Pessina - “Fondazione Cariplo porta avanti i programmi legati ai temi della povertà con un doppio binario. Non può dimenticare quelle famiglie e quei bambini che non hanno nemmeno cibo sufficiente, consapevole, però, del fatto che per contrastare la povertà economica serva anche dare strumenti per accrescere il livello culturale delle persone”.

“Siamo particolarmente orgogliosi di questo primo appuntamento con le scuole milanesi – dichiara Fabio Storer – perché spiegare e mostrare ai giovani, che rappresentano il futuro della nostra società, i capolavori realizzati nel passato ritengo sia una delle forme di istruzione migliori che gli si possa fornire. Fondazione Fiera Milano ha sposato il Programma QuBì promosso da Fondazione Cariplo anche per permettere un adeguato livello di istruzione a quei giovani che altrimenti farebbero fatica ad entrare in contatto con l’arte e la cultura”.

QuBì -La ricetta contro la povertà infantile- è un programma voluto da Fondazione Cariplo con il sostegno di Intesa Sanpaolo, Fondazione Peppino Vismara, Fondazione Enrica e Romeo Invernizzi e Fondazione Fiera Milano, con la collaborazione del Comune di Milano e delle organizzazioni del terzo settore. Un programma da 25 milioni di euro per combattere la povertà infantile, una condizione che, secondo le stime, nel capoluogo lombardo coinvolge un minore su dieci. 

Fondazione Fiera Milano è partner ufficiale della Veneranda Biblioteca Ambrosiana per il biennio 2018-2019, e in questa sua veste contribuirà a sostenere le attività promozionali del Cartone Preparatorio della Scuola di Atene di Raffaello Sanzio, completamente restaurato e restituito al pubblico. Nell’ambito dello stesso accordo di partnership con l’Ambrosiana, Fondazione Fiera Milano è impegnata nelle attività di valorizzazione del patrimonio leonardesco di proprietà della Biblioteca in occasione del V Centenario della morte del genio fiorentino.