15dicembre2020

15 dicembre 2020 - Le infrastrutture realizzate, nella fase più acuta della pandemia Covid19, da Fondazione Fiera Milano all’interno dei padiglioni 1 e 2, dati in comodato gratuito, come da indicazioni della Regione Lombardia, al Policlinico di Milano, comporta un preventivo di investimento, aggiornato al 30 luglio 2020, di 17,181 milioni di euro, iva esclusa, per la realizzazione, in tre fasi, di 221 posti letto di terapia intensiva (t.i.).

Di seguito il budget complessivo preventivato dell’investimento, suddiviso nelle varie macro-voci:

  • Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, assistenza direzione lavori e coordinamento sicurezza: 0,393 milioni di euro.
  • Opere Civili: 7,693 milioni di euro, di cui le principali voci sono le seguenti:
    Fornitura in opera di pavimentazione in PVC: 0,434 milioni di euro;
    Fornitura in opera di moduli prefabbricati metallici per terapia intensiva: 4,235 milioni di euro;
    Fornitura in opera di moduli in pannelli tamburati e laminati per locali a servizio dei moduli t.i.: 1,809 milioni di euro;
    Basamento in cemento armato per i grandi serbatoi di gas medicali: 0,205 milioni di euro.
  • Impianti Elettrici e Speciali: 4,592 milioni di euro, di cui le principali voci sono le seguenti:
    Fornitura in opera di quadri elettrici generali e moduli degenti, gruppi di continuità e sistema BMS impianti: 1,420 milioni di euro
    Fornitura in opera di n. 3 gruppi elettrogeni di emergenza e relative cabine di trasformazione: 0,850 milioni di euro.
    Fornitura in opera di parte dei cavi di potenza e mano d’opera per stesura cavi, cablaggio quadri, installazione sistema rilevazione fumi: 1,920 milioni di euro.
  • Impianti Termomeccanici e Antincendio: 2,856 milioni di euro, di cui le principali voci sono le seguenti:
    Fornitura in opera di Unità di Trattamento Aria con filtri assoluti (UTA): 0,787 milioni di euro;
    Fornitura in opera di canalizzazioni e regolazioni varie impianti aeraulici: 1,618 milioni di euro;
    Adeguamenti impianto idrico antincendio esistente: 0,043 milioni di euro.
  • Impianti Gas Medicali (centrali, serbatoi e rete capillare di distribuzione gas ai letti di degenza): 1,230 milioni di euro.
  • Servizi di Vigilanza, presidio sanitario e di sicurezza, presidio antincendio durante la realizzazione dei lavori: 0,154 milioni di euro.
  • Servizio di Pulizia e sanificazione degli ambienti di lavoro: 0,089 milioni di euro.
  • Servizio di Ristorazione per le maestranze in cantiere: 0,019 milioni di euro.
  • Costi Energetici sostenuti durante le fasi realizzative e di primo avvio al funzionamento dell’ospedale: 0,155 milioni di euro.

Per un Totale di 17,181 milioni di euro iva esclusa (20,959 milioni di euro iva inclusa).

I costi esposti comprendono 2,814 milioni di euro, sempre iva esclusa, riferiti alla previsione di spesa per la fase 3 dell’opera, e riguardante 64 dei 221 posti totali previsti.

Come anticipato nei precedenti rendiconti circa l’aggiornamento su base bimestrale, di seguito si fornisce lo stato al 30 novembre 2020 dell’avanzamento a consuntivo dei costi del progetto.

La rendicontazione attiene alle fasi 1 e 2 realizzate del progetto, concernenti la messa a regime di n°157 letti di T.I. (Terapia Intensiva). Per i rimanenti n° 64 letti di T.I., si è in attesa degli indirizzi che saranno espressi dalla DG Welfare della Regione Lombardia.

Le fatture pervenute al 30 novembre 2020, per un totale imponibile iva esclusa di 14,284[1] milioni di euro, sono così ripartite nelle singole voci della struttura sanitaria:

  • Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva, assistenza direzione lavori e coordinamento sicurezza: pari a 0,389 milioni di euro
  • Opere Civili: 5,852 milioni di euro
  • Impianti Elettrici e Speciali: 4,299 milioni di euro
  • Impianti termomeccanici e anti-incendio: 2,243 milioni di euro
  • Impianti Gas medicali: 1,016 milioni di euro
  • Servizi di vigilanza, presidio sanitario e di sicurezza, presidio antincendio: 0,166 milioni di euro.
  • Servizio di pulizia e sanificazione degli ambienti di lavoro: 0,089 milioni di euro.
  • Servizio di ristorazione per le maestranze in cantiere: 0,019 milioni di euro.
  • Costi energetici: 0,163 milioni di euro.
  • Altre spese: 0,047 milioni di euro.

Il totale dei pagamenti effettuati al 30 novembre è di 17,201 milioni di euro (di cui iva 3,100 milioni di euro) per un totale pari al 98,7 % delle fatture pervenute al 30 novembre 2020.

Fondazione ha presentato al rimborso del Fondo acceso presso la Fondazione di Comunità di Milano le fatture verificate, registrate e pagate al 15 novembre per un totale comprensivo di iva di 16,699 milioni di euro.

Di seguito l’elenco dei fornitori e l’importo complessivo per ciascuno, comprensivo di iva, delle fatture rendicontate a Fondazione di Comunità di Milano e da questa rimborsate:

Fornitore Importo iva inclusa
A.G.I.E. SRL € 1.862.083
AMI SERVICE SRL € 3.322
COMPASS SPA € 20.493
CONSORZIO EDILE BTF € 294.284
DEERNS SPA € 52.021
EXPOTRANS SPA € 4.626
FIERA MILANO SPA [2] € 4.168.331
KOPRON SPA  € 39.315
MANENS-TIFS SPA € 369.052
MILANTRACTOR SPA € 994.500
NATALI SRL € 12.176
OPERAMED SRL € 3.701.285
OVERNET SRL € 2.537
PRAXI SPA € 29.524
SAMP SPA € 742.260
SAPIO SPA [3] € 1.239.520
SCHNEIDER ELECTRIC SPA € 1.646.137
STUDIO TECNICO DI PROGETTAZIONE E SERVIZI € 50.752
THERMOTECHNICK SRL € 1.437.923
ZADIG SRL € 28.487
Totale complessivo 16.698.627

 

Il presente Rendiconto sarà aggiornato bimestralmente, fino alla chiusura del progetto.

 

[1] L’importo comprende le fatture emesse da Fiera Milano Spa che addebita, tra l’altro, propri costi amministrativi e del personale per 0.355 milioni di euro, al netto iva, oneri che non sono stati presentati al rimborso di Fondazione di Comunità di Milano.

[2] Le fatture di Fiera Milano Spa sono state rimborsate solo per la parte relativa alla rifatturazione di subfornitori; Fondazione Fiera si è fatta carico direttamente e, quindi, non ha chiesto rimborso a Fondazione di Comunità, dei costi addebitati da Fiera Milano Spa, designata da Fondazione Fiera nel ruolo di general contractor per parte dei lavori di realizzazione dell’ospedale, relativi alla maggiorazione che contrattualmente Fiera Milano Spa addebita a Fondazione Fiera, per spese amministrative e di struttura, nonché del costo del personale del gruppo Fiera Milano impegnato nei lavori.
[3] Sapio Spa, unitamente ad Allianz Spa, hanno effettuato donazione al Fondo pari all’importo della fattura pagata e rendicontata.