Miart '24 dieci opere della collezione di Fondazione Fiera Milano esposte nei ristoranti degli Ambasciatori del Gusto

Si rinnova per il secondo anno “Miart e AdG”, l’iniziativa che unisce arte e cucina e diffonde cultura nella città

Anche in occasione di Miart 2024 Fondazione Fiera Milano supporta la collaborazione tra Fiera Milano e Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto mettendo a disposizione alcune delle opere d’arte più pregiate della propria collezione, che saranno esposte dal 6 al 21 aprile in 10 ristoranti di Milano e dintorni. 

Per celebrare la creatività artistica e culinaria, nell’ambito della seconda edizione di “Miart e AdG”, gli Ambasciatori del Gusto, oltre ad inserire nei propri menù un piatto ispirato al mondo dell’arte, ospiteranno infatti nei propri ristoranti capolavori contemporanei, rendendoli fruibili a tutta la clientela. 

Inoltre, grazie a Fondazione Fiera Milano, sarà messo a disposizione dei clienti un numero limitato di copie del catalogo della propria collezione, in lingua italiana e inglese. 

“Siamo felici di contribuire nuovamente a un’iniziativa che vuole celebrare arte e del cibo, due eccellenze del nostro Paese, e di farlo grazie ad alcune delle opere più belle della nostra collezione, che ogni anno si arricchisce di nuovi capolavori – spiega Enrico Pazzali, Presidente di Fondazione Fiera Milano. – Un progetto che conferma come Miart sia un evento che sa ‘uscire’ dai padiglioni per coinvolgere i cittadini e permette di avvicinare le persone all’arte.”  

La collezione d’arte di Fondazione Fiera Milano si compone di oltre 110 opere e ogni anno si arricchisce grazie ai pezzi acquisiti a Miart attraverso il fondo istituito dalla stessa Fondazione nel 2012. L’investimento ad oggi è stato superiore a 1,3 milioni di euro e, per l’edizione 2024 della manifestazione fieristica, il Fondo Acquisizioni è stato confermato per un importo di 100 mila euro. 

Nella scelta delle acquisizioni il Presidente di Fondazione Fiera Milano viene sempre assistito da una giuria internazionale di elevato profilo. Per l’edizione 2024 di miart Enrico Pazzali sarà supportato da Diana Bracco, componente del Comitato Esecutivo della Fondazione e Presidente della giuria, affiancata da 

Moritz Wesseler, Director, Fridericianum, Kassel, Nicolas Trembley, director, SYZ Collection, Geneva, Simon Castets, Director of Strategic Initiatives, LUMA Arles. 

Di seguito, in ordine alfabetico, l’elenco degli Ambasciatori del Gusto protagonisti del progetto, le opere d’arte esposte e le creazioni culinarie: 

Cesare Battisti (Ristorante Ratanà) 
Tobias Zielony, 
Maria  
2016-2017 - Stampa a pigmenti d’archivio 
Piatto: Risotto alla parmigiana con ragù di lumache piemontesi, fondo bruno, salsa verde come un chimichurri 

Vittorio Borgia (Bioesserì) 
Corita Kent
Life is a complicated business   
1967 - Serigrafia 

Tina Lechner      
Paula C.      
2018 - Stampa in gelatina d'argento 

Marguerite Humeau  
Yuyi, the desire to feel intensly again, wishing you could see things for the first time once again in your life  
2021 - fine art su Canson Platine finer 

Piatto: Il risotto alla milanese 

Vincenzo Butticè (Ristorante Il Moro) 
David Hockney 
Pacific Ocean at Malibu 
1976 – Fotografia 
Piatto: (Di)mensioni del risotto villano e cortigiano 

Carlo Cracco (Ristorante Cracco) 
Soshiro Matsubara 
Untitled  
2022 - Carboncino e matita su disegni trovati 
Piatto: Coniglio alla Longobarda 

Roberto Di Pinto (Ristorante Sine by Di Pinto) 
Bendt Eyckermans 
A study in colour, minerals and composition (after Peter Paul Rubens ‘Saint Franciscus of Assisi receiving the stigmata’), 
2022 - Olio su carta 
Piatto: Medusa Arrabbiata 

Giancarlo Morelli (Ristorante Morelli)
Iva Lulashi 
È ferro e fiato 
2022 - Olio su tela

Javier Barrios 
Parvada 
2023 - Acquerello su carta 
Piatto: Spiedino di lumache, patata soffice e croccante, polvere di salvia e tea nero con cocktail Flower’s True 

Aya Yamamoto (Gastronomia Yamamoto) 
Ezio Gribaudo 
Cuba 
1967 - Acrilico su tela e tecnica mista 
Piatto: Wakame to tako no sumiso ae 

L’intera collezione delle opere d’arte, ospitata all’interno della Palazzina degli Orafi di Largo Domodossola, è visibile gratuitamente anche sul sito web di Fondazione Fiera Milano: 

https://www.fondazionefieramilano.it/it/il-patrimonio/patrimonio-artistico.html