L’Ente Autonomo Fiera Internazionale di Milano, istituito e disciplinato con il regio decreto del 1 luglio 1922, opera quale Fondazione di diritto privato.

Art. 1 dello Statuto di Fondazione Fiera Milano

Fondazione Fiera Milano è stato uno dei primi “motori” dello sviluppo economico ed urbanistico della sua città, e in questo ruolo nel 2002 ha avviato i lavori per la costruzione della Fiera a Rho e, contemporaneamente, l’iter per la riqualificazione dell’area storica cittadina del quartiere fieristico. 

È oggi proprietaria di Fiera Milano, di fieramilanocity e di Mi-Co Milano Congressi in città, uno tra i più grandi e moderni centri congressuali d’Europa, e promuove l’organizzazione di eventi e manifestazioni nazionali e internazionali ma in armonia con il territorio di insediamento.

Fondazione Fiera Milano mette, inoltre, a disposizione del Gruppo Fiera Milano, delle imprese che operano nell’ambito del sistema fieristico e del pubblico il proprio Servizio Studi, l’Accademia e l’Archivio Storico per gli sviluppi culturali e di ricerca economico-sociale.

Fondazione si pone oggi e per il futuro con due obiettivi strategici che ne qualificano ulteriormente il ruolo: come Azionista propositivo e come “fondazione d’impresa”.

Come Azionista, intende potenziare il ruolo di Fiera Milano Spa, attraverso una serie di investimenti per aumentare la competitività a livello internazionale e nazionale, nonchè la sostenibilità delle infrastrutture fieristico-congressuali. Il centro congressi MiCo è sempre più un fattore dì attrattività per Milano ed ha permesso alla Città di diventare uno dei luoghi di destinazione dei grandi congressi di livello mondiale.  

Come “fondazione d’impresa” si pone nell’ottica di investitore di lungo periodo, in parallelo al supporto dell’attività fieristica, per valorizzare il territorio con interventi di venture philanthropy in specifici settori quali: il sociale, la ricerca scientifica, l’arte, la cultura, lo sport. 

 

Documenti societari